UciCinemas per lo spettacolo


ucicinemasUciCinemas è tra le aziende che si occupano di gestione di cinema multiplex e megaplex una di quelle che ha avuto la più veloce espansione in Europa.

 

UciCinemas rappresenta ad oggi uno dei più grandi gruppi cinematografici a livello mondiale.
È presente attualmente con multiplex in Gran Bretagna, Irlanda, Austria, Germania, Portogallo, Spagna e naturalmente in Italia dove dal 2007 è indiscusso leader di mercato.

UciCinemas nasce da una partnership tra Universal e Paramount Pictures, due tra le principali major di Hollywood.
Il successo del gruppo deriva dagli standard di elevata qualità che caratterizzano tutte le strutture UCI.

ucicinemas

Per UciCinemas l’ascolto dello spettatore e delle sue preferenze è il motore che determina ogni nuova scelta di innovazione; in alcune realtà, infatti, sono state create, all’interno delle sale, aree VIP con maxi poltrone di dimensioni al di sopra della norma dedicate a chi ricerca nella comodità un elemento essenziale per la visione ottimale di un buon film.

La programmazione di UciCinemas è molto ampia e include tutti i più importanti film in arrivo nelle sale, eventi LIVE e pre registrati, come concerti musicali, eventi sportivi, opere liriche, teatro, anime e cult movies, nonché la proiezione settimanale di un film di qualità e in lingua inglese, grazie alle rassegne dedicate.

Con UciCinemas se siete una mamma o un papà e avete almeno 1 figlio con meno di 14 anni, vi consente di avere lo SCONTO FAMILY & FRIENDS tutti i giorni della settimana e per tutti i film sia 2D che 3D!
Da minimo 3 a 7 biglietti tutti con lo sconto, 1 o 2 adulti compresi!

Inoltre con SKIN ucicard la carta fedeltà di UciCinemas, che è stata pensata per premiare i loro clienti più fedeli.
Raccogli punti e guadagni biglietti omaggio, entrate gratis per il vostro compleanno e partecipate a tante iniziative e promozioni!

Scegli ed acquista online i biglietti per la tua sala preferita

Print Friendly, PDF & Email

Fastweb-Sky

Il meglio di Fastweb-Sky insieme a casa vostra

fastweb-sky

25,90  AL MESE  PER I PRIMI 12 MESI

  • Internet illimitato di Fastweb veloce con fibra ottica fino a 200 Mega
  • Il migliore intrattenimento di Sky TV
  • Sky On Demand, My Sky e Sky Box Sets inclusi
  • Modem WiFi incluso

Siete già cliente Sky?

Per voi Internet illimitato di Fastweb fino a 200 Mega con modem WiFi incluso il nuovissimo FASTGate, a cui potrai collegare fino a 124 dispositivi a soli 15,00 €  per quattro settimane

Cosa aspettate?

Non fatevi scappare queste Super Offerte!

Chiamateci gratis

 

Print Friendly, PDF & Email

Shop-ricambiauto

Shop-RicambiautoShop-ricambiauto è il piú grande rivenditore online d’Europa.
Piú di 300.000 pezzi di ricambio auto di ottima qualità a prezzi adeguati hanno persuaso già più di 1 Milione di clienti soddisfatti.
Le parti di ricambio per auto e moto possono essere spesso molto gravosi sul proprio portafogli. Le parti usurate infatti devono essere riparate o sostituite dopo alcuni anni e ciò può risultare il più delle volte una operazione molto onerosa.

Scegliendo Shop-ricambiauto però avrete la possibilità di godere di un risparmio considerevole sull’acquisto di componenti come: convertitori catalitici, luci e fanali, pastiglie dei freni, tergicristalli, frizioni e molto altro ancora a prezzi vantaggiosi. In particolare per le parti meccaniche quali freni, trasmissione e motore sono disponibili kit di riparazione e pulizia che vi permetteranno di lavorare sulla parte guasta in maniera fai da te.

shop-ricambiauto

Per effettuare il vostro ordine non dovrete fare altro che scorrere fra le varie categorie e scegliere il modello della vostra auto. Inserire l’esatto modello della propria vettura è estremante importante in quanto a differenza degli oli motore, le altre parti sono esclusivamente compatibili con pochissimi modelli o in alcuni casi con un solo modello auto. Se malgrado tutto doveste essere ancora dubbiosi sulla compatibilità di un determinato ricambio per il vostro mezzo, potrete contattare il loro servizio clienti sia via telefono che per e-mail. I loro tecnici saranno sempre disponibili per fornirvi tutto l’aiuto di cui doveste avere bisogno.
I loro prezzi sono sempre fra i più vantaggiosi in assoluto e le loro consegne sempre veloci e puntuali con spedizione gratuita garantita a partire da ordini superiori a 50€ di spesa totale. Inoltre, potrete pagare comodamente con carta di credito, bonifico bancario, PayPal e contrassegno.

shop-ricambiauto

Rispetto ai venditori fisici il loro shop offre una esperienza utente più soddisfacente oltre ad essere aperto 24 ore su 24. Gli articoli sono raggruppati in categorie e subcategorie che includono: Ricambi auto e moto, sistemi di sicurezza e di confort, trasmissioni, alberi motore, kit guarnizioni, paraurti, compressori ed essiccatori per il sistema di climatizzazione, impianti completi per l’accensione ed il gas di scarico, liquido antigelo per il motore, oli lubrificanti e pulenti, accessori per il tuning, cerchi in lega e pneumatici performanti.

Print Friendly, PDF & Email

Pensione a Tenerife – Vero paradiso?

pensioneLa grande fuga dei pensionati a Tenerife. In centinaia si sono trasferita sull’isola per godersi l’assegno della pensione senza tassazioni, riscoprendo così i piaceri della vita.

Una di loro è Maria Teresa Tomaselli: “Quando stavo per vendere anche un gioiello che mi ha regalato mio marito – spiega a La Stampa, pur di riuscire a pagare le bollette, ho capito che era il momento di scappare dall’Italia”.
Con 800 euro di pensione maturata in 29 anni di lavoro a Massa Carrara, più 200 euro ricavati con piccoli lavoretti da sarta e rammendatrice a fine mese non si arriva. “Non sopportavo più la spada di Damocle delle tasse, dei conguagli, delle ingiunzioni.
pensione

Mi si chiedeva più di quanto umanamente fossi in grado di dare. Ho dovuto portare al Compro Oro tutti i regali di infanzia, i braccialetti di mamma e papà. L’Italia è la mia patria, mi vengono i brividi solo a pensarci.

Ma non ce la facevo più. Qui posso vivere. Adoro il piccolo terrazzo del mio nuovo appartamentino. Adoro poter passeggiare fino all’una di notte tranquilla. Amo ballare al Banana e quando parte la musica non vedo più niente e nessuno”. Gli italiani che si godono la pensione all’estero sarebbero quasi 60 mila, con un incremento esponenziale negli ultimi tre anni.

pensione

Se in Bulgaria e in Tunisia la tassazione per chi è in possesso della pensione è pari a zero, se anche il Portogallo ha appena introdotto una legge che permette di incassare l’intero assegno lordo della pensione per i primi dieci anni di residenza, questa delle Canarie è un’altra storia. È qualcosa che assomiglia a una rivincita, se non proprio a una vendetta. Tutti cercano una seconda vita.
La tassazione parte dal 15%, e i titolari di pensione minime non devono fare la dichiarazione dei redditi. Non c’è l’Iva sui beni di consumo, essendo considerata una “zona ultra periferica”. La benzina costa 80 centesimi al litro, una cena al ristorante 12 euro. A Tenerife a fine mese si riesce pure a mettere qualcosa da parte.

Fonte

Print Friendly, PDF & Email

SWAROVSKI – La cronostoria di un marchio vincente

SwarovskiDal 1895 il taglio di precisione del cristallo introdotto dal fondatore Daniel Swarovski connota l’azienda, e la sua passione per l’innovazione e il design ne ha fatto il marchio leader del comparto gioielli e accessori a livello globale.

 

Oggi la tradizione di famiglia continua per offrire alle donne di tutto il mondo brillanti interpretazioni di stile da indossare ogni giorno, senza dimenticare gli accessori (quali custodie per smartphone, occhiali, borsette, portachiavi ect…) indispensabili per una donna.
Dalle indicazioni statistiche al lancio di una nuova collezione l’iter creativo di Swarovski è un processo straordinariamente fecondo.
Grazie all’attenzione agli orientamenti moda, alle forme più attuali e a iniziative mirate di promozione del marchio, ogni gioiello narra una storia e concentra in se oltre 120 anni di eccellenza.

Swarovski orologi

L’evoluzione costante nei materiali e nelle tecniche adottate ne fanno l’azienda leader nelle creazioni in cristallo tagliato.
Da oltre 35 anni Swarovski incanta il mondo con le sue esclusive creazioni, come l’anello da cocktail Nirvana, il bracciale Slake e i suoi inconfondibili orologi con movimento svizzero.
Nel 2008 viene lanciato il progetto ” Crystal Forest”, adottato per ridefinire la boutique mono marca internazionale per accogliere i clienti in uno spazio architettonico costruito intorno al cristallo.
Oggi Karlie Kloss è la splendida testimonial della campagna pubblicitaria globale,interprete di una femminilità contemporanea, espressione dell’essenza del marchio Swarovski.

Swarovski

Swarovski rispetta le norme di responsabilità sociale, etica e salvaguardia ambientale che risale al 1895, anno della sua fondazione, ed oggi si concentra su sei aree: operare con etica è integrità, favorire il benessere del personale, realizzare prodotti responsabili, rispettare l’ambiente, restituire alla collettività e adottare una filiera responsabile. Infatti l’Azienda sostiene progetti a scopo benefico, rinnovando nel tempo il proprio coinvolgimento attraverso iniziative mirate ed efficaci sia in ambito locale che globale.

Vuoi trovare un negozio Swarovski nelle tue vicinanze? Usa questo Link

Fonte

Print Friendly, PDF & Email

Forzieri negozio di lusso per vivere i propri sogni

Forzieri – In un mondo dove tutto sembra già visto, esistono ancora posti dove è possibile provare il brivido della scoperta.

SALDI su FORZIERI.COMForzieri rappresenta il luxury dream store leader al mondo specializzato in marchi di tradizione italiana ed europea.

Dal 1998 le loro collezioni affascinano il pubblico internazionale fornendo un’intrigante selezione di prodotti in grado di spaziare da designer emergenti, maestri artigiani ad icone della moda internazionale.

Fondato a Firenze nel 1992 come boutique di famiglia, oggi è diventato un simbolo di eccellenza nello shopping online che diffonde la propria cultura e magia in oltre 150 paesi nel mondo con una presenza radicata in Italia, Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Francia, Spagna, Germania, Russia, Cina, Giappone e Australia.

Situato nel cuore pulsante di Firenze, un team appassionato di buyer, editor e style experts, con decennale esperienza nel mondo della moda e del lusso, si uniscono per dare libero sfogo al loro estro creativo.
La selezione di accessori non è compito facile. Firenze, la Toscana, e tutto il territorio italiano, sono il fulcro mondiale nella manifattura pregiata di borse, scarpe, gioielli e pelletteria per la quasi totalità degli stilisti più iconici.
FORZIERIÈ grazie alla profonda conoscenza acquisita nel riconoscere l’eccellenza nello stile e nelle lavorazioni che hanno ideato un concept dove i migliori designer da tutto il mondo potessero ritrovarsi in una destinazione unica dedicata esclusivamente agli Accessori.

Viaggia con loro attraverso una storia fatta di magia e cura del dettaglio, dove icone del lusso, stilisti emergenti e designer ancora tutti da esplorare si fondono assieme portando con sè, con l’unicità di un gioiello raro, la promessa e l’entusiasmo tipici del lusso fuori dall’ordinario.

SALDI su FORZIERI.COM

Print Friendly, PDF & Email

Mediaset Premium – Il cinema a casa tua

Mediaset PremiumMediaset Premium è il servizio Pay TV che soddisfa le esigenze di divertimento di tutta la famiglia attraverso i suoi canali dedicati offre diverse varietà di contenuti.

Con i vari pacchetti Mediaset Premium è possibile vedere il Cinema e le Serie TV in anteprima esclusiva; il Calcio e lo Sport nazionale e internazionale; i documentari, i cartoni animati, i film per i più piccoli.

Scopri la loro offerta:
Su Mediaset Premium tutti gli incontri del campionato di Serie A Tim 2016/2017, di Juventus, Inter, Milan, Roma, Lazio, Napoli, Fiorentina e Genoa con interviste pre e post partita, la diretta in HD e in streaming su Premium Play. Inoltre tutti gli approfondimenti delle rubriche dedicate non solo nei match day ma anche durante la settimana per vivere tutte le emozioni del massimo campionato! E con Mediaset Premium guarda lo spettacolo della Juventus e della Roma in UEFA Champions League.

Ogni sera emozioni diverse da vivere con tutta la famiglia: 8 canali, oltre 2.500 film ogni anno, dalle grandi prime tv ai migliori capolavori di sempre,1.000 ore in anteprima per goderti il grande cinema solo su Premium. La qualità che cercavi e’ qui con esclusive prime tv di film, serie e sit-com di Warner Bros (fino al 2020) e Universal (fino al 2018).
Mediaset PremiumPer gli amanti delle serie tv 6 canali e oltre 1.000 episodi all’anno di tutte le serie tv da vedere per vivere ogni giorno un’emozione diversa, dai polizieschi più avvincenti alle risate più esilaranti, dall’adrenalina pura alle emozioni più forti anche con la qualità alta definizione.

Vivi le emozioni di tutti gli eventi di Eurosport! Fino a 120 discipline da vivere tutti gli anni con Eurosport ed Eurosport 2 in diretta tv! Entra nel vivo la stagione degli sport invernali con salto con gli sci, biathlon, sci di fondo, sci alpino e pattinaggio; l’Eurocup di Basket, il primo Grande Slam: gli Australian Open e molto altro ancora per vivere lo sport a 360 gradi.

Infine, i documentari per esplorare le frontiere della scienza e della tecnologia. Allegria e divertimento sicuro per bambini e ragazzi. Disney Channel, Cartoon Network, Disney Junior: tutto il meglio di cartoni e serie animate, film e telefilm che piacciono a grandi e piccini.

L’abbonamento Mediaset Premium comprende gratuitamente il servizio PREMIUM PLAY che comprende un catalogo di oltre 9.000 titoli ( i contenuti sono relazionati al pacchetto sottoscritto) on demand anche in HD da vedere e rivedere quando e dove vuoi, anche in lingua originale e con i sottotitoli (quando disponibili). Inoltre, incluso gratuitamente nella tua offerta, hai il rivoluzionario servizio Download & Play, per scaricare su tablet o smartphone i tuoi contenuti preferiti e guardarli anche quando non sei connesso.

Mediaset Premium

Print Friendly, PDF & Email

Ferrari la cronostoria di un mito e il nuovo store

Ferrari autunno inverno 2016Ferrari S.p.A. è una casa automobilistica italiana fondata da Enzo Ferrari nel 1947 a Maranello in Provincia di Modena.
L’azienda Ferrari produce automobili sportive d’alta fascia e da corsa, essendo largamente impegnata nell’automobilismo sportivo mondiale.

È la più titolata nel Campionato del Mondo di Formula Uno, dove ha conquistato 15 Titoli Piloti e 16 Costruttori, ed una delle più vincenti nelle competizioni per vetture Sport, Prototipo, Sport Prototipo e Gran Turismo come il Campionato del Mondo Sport Prototipi, con 12 Titoli Costruttori ottenuti, ed il Campionato del Mondo Endurance FIA, dove detiene 3 Titoli Costruttori GT. Si è affermata più volte in Classiche Endurance quali la 24 Ore di Le Mans, la 12 Ore di Sebring e la 24 Ore di Daytona e in gare su tracciato stradale come la Targa Florio, la Mille Miglia e la Carrera Panamericana.

Le sue origini sportive risalgono già al 1929, quando Enzo Ferrari diede origine a Modena alla Scuderia Ferrari. Ad oggi questa è la divisione principale del Reparto Corse della Ferrari, essendo da sempre impegnata in Formula 1 ed avendo corso nel Campionato del Mondo Sport Prototipi fino al 1973. Il dipartimento Ferrari Corse Clienti invece si occupa del supporto tramite la sezione Competizioni GT ai team clienti che corrono nei Campionati GT presenti a livello internazionale, il Campionato del Mondo Endurance FIA in primis, e della gestione di Ferrari Challenge, XX Programmes e F1 Clienti.

Ferrari

Il marchio famoso in tutto il mondo, è il Cavallino Rampante nero in campo giallo, con in basso le lettere S F per Scuderia Ferrari, con tre strisce, una verde, una bianca e una rossa, colori nazionali italiani, in alto.
Logo della FerrariQuesto è il logo che viene applicato su tutte le auto da competizione direttamente supportate dalla scuderia.

Il Cavallino Rampante, simbolo di coraggio e temerarietà, era originariamente l’emblema personale del Maggiore aviatore italiano Francesco Baracca (1888-1918), che l’asso della prima guerra mondiale faceva dipingere sulle fiancate dei suoi velivoli. Ceduto personalmente dalla madre di Baracca come portafortuna ad Enzo Ferrari nel 1923.
Sul colore esatto del cavallino di Baracca esiste un piccolo mistero. Sembra infatti accertato che il colore originario del cavallino fosse il rosso, tratto per inversione dallo stemma del 2º Reggimento “Piemonte Reale Cavalleria” di cui l’asso romagnolo faceva parte, e che il più famoso colore nero fu invece adottato in segno di lutto dai suoi compagni di squadriglia solo dopo la morte di Baracca.

Nel 2013 e 2014 il marchio è stato riconosciuto come il più influente al mondo. Nel 2015 è stato stimato come il 295° con più valore, ossia 4,8 miliardi di dollari.

Dal 2014 l’azienda è guidata da Sergio Marchionne, già amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles. E’ il mito continua……

Ferrari Travel_cases

Il sito store.ferrari.com è stato pensato per fornire un servizio attento alle tue esigenze, permettendoti non soltanto di acquistare articoli di altissima qualità comodamente da casa, ma anche di usufruire di informazioni relative ai prodotti del Marchio Automobilistico più famoso al mondo.

Print Friendly, PDF & Email

Storia di una leggenda – Juventus

Breve racconto della storia della società calcistica Juventus.

Maglia Juventus away 16-17 300X250In una panchina di Corso Re Umberto, uno dei viali nobili nel centro di Torino, vi si ritrovano un gruppo di amici uniti dalla passione per il football, quel gioco così speciale, da poco “importato” dall’Inghilterra. C’è un’idea che li stuzzica: fondare una società sportiva che proprio nel football abbia la sua ragione d’essere.

I ragazzi studiano al Liceo Classico Massimo D’Azeglio, sono istruiti e il più grande di loro non supera i 17 anni. Per questo il nome che scelgono, in latino, significa “Gioventù”. Quel nome è Juventus. È il 1 novembre del 1897 e loro ancora non lo sanno, ma hanno dato vita a una leggenda.

Nasce così, quasi per gioco, la squadra più gloriosa d’Italia. Il primo presidente della società è Enrico Canfari, il primo campo è in Piazza d’Armi e la prima maglia è rosa. Con quella maglia, nel 1900, la Juventus debutta in campionato.

Tre anni dopo arriva il bianconero, importato da Nottingham e cinque anni più tardi, nel 1905, ecco il primo titolo italiano, dopo un’avvincente finale a tre con Genoa e Milanese. Il presidente è lo svizzero Alfredo Dick che però, dopo qualche screzio nello spogliatoio e alcune contestazioni, lascia la società, fondando il Torino e portando con sé i migliori stranieri.


Seguono anni non facili per la Juventus che, fino allo scoppio della Grande Guerra, non può competere con le nuove potenze calcistiche del momento, la Pro Vercelli e il Casale.

Subito dopo il primo conflitto mondiale però, i bianconeri tornano protagonisti: il portiere Giacone e i terzini Novo e Bruna sono i primi giocatori bianconeri a vestire la maglia della Nazionale. Presidente è il poeta e letterato Corradino Corradini, che è anche l’autore dell’inno sociale che resiste sino agli Anni Sessanta.

Il 1923 è un anno speciale: in Prima Squadra debutta Giampiero Combi, uno dei più grandi portieri di tutti i tempi, e, soprattutto, cambia la guida della società. Il 24 luglio l’assemblea dei soci elegge per acclamazione il nuovo presidente: il dottor Edoardo Agnelli, figlio del fondatore della FIAT.

La squadra ha ora un campo tutto suo, in Corso Marsiglia. Le tribune sono in muratura e i tifosi aumentano giorno dopo giorno. Ci sono insomma tutte le premesse per salire ai vertici assoluti del calcio italiano: a rafforzare una squadra che già conta su giocatori come Combi, Rosetta, Munerati, Bigatto e Grabbi, arrivano il primo vero allenatore, l’ungherese Jeno Karoly, e il primo fuoriclasse straniero, anch’egli ungherese, la mezz’ala sinistra Hirzer.

Nel 1925/26 la Juventus conquista il secondo tricolore, dopo un’avvincente finale con il Bologna, superato solo allo spareggio, e una finalissima con l’Alba Roma. É solo l’inizio: dal 1930 al 1935 la Juve è la padrona assoluta del campionato e a Torino arrivano cinque scudetti consecutivi.

Gift card Juventus 728x90

I protagonisti del “Quinquennio d’oro” sono il tecnico Carlo Carcano e campioni del calibro di Orsi, Caligaris, Monti, Cesarini, Varglien I e II, Bertolini, Ferrari e Borel II.

La Juve dà anche un apporto determinante alla Nazionale, che conquista il titolo mondiale a Roma nel ’34.

Sempre negli anni Trenta la squadra fa le prime esperienze di calcio internazionale, partecipando alla Coppa Europa, antenata illustre della Coppa dei Campioni. I bianconeri non hanno fortuna, ma in ben quattro occasioni approdano alle semifinali.

La Juventus torna al successo dopo la Seconda Guerra Mondiale. Nel 1947, Giovanni Agnelli, figlio di Edoardo, tragicamente scomparso nel 1935 in un incidente aereo, diventa presidente della società, i cui campioni più rappresentativi sono adesso Carlo Parola, i danesi John Hansen e Praest e, soprattutto, Giampiero Boniperti. Arrivano, accolti da folle oceaniche di tifosi, gli scudetti del 1950 e del 1952.

Nel 1953 Giovanni Agnelli lascia la presidenza, che due anni più tardi passerà al fratello Umberto. Un nuovo ciclo trionfale è alle porte: con l’arrivo di Omar Sivori e John Charles, la squadra bianconera conquista lo scudetto nel 1958, fregiandosi, prima società in Italia, della stella al merito sportivo per avere raggiunto i dieci titoli nazionali.

Negli anni Sessanta arrivano altri tre successi, l’ultimo, nel ’67, sotto la presidenza di Vittore Catella, ma è con l’inizio del nuovo decennio che la storia bianconera si fa ancor più gloriosa. Giampiero Boniperti ha ormai appeso le scarpe al chiodo, ma non smette di guidare la squadra: prima lo faceva dal campo, nel 1971, il 13 luglio, inizia a farlo da dietro la scrivania. Boniperti diviene presidente e la Juve non si ferma più.

Fonte

Print Friendly, PDF & Email

Associazione Calcistica Milan – Storia

Adidas Image Banner 300 x 250La prima sede viene stabilita presso la Fiaschetteria Toscana di Via Berchet a Milano, nel 1899. Da quel momento ha inizio la gloriosa storia del Milan, che ha scritto memorabili pagine di storia calcistica, diventando – soprattutto negli ultimi quindici anni – uno dei club più forti e famosi nel mondo.

Il passato rossonero è ormai leggenda, come sono leggendari gli uomini che hanno contribuito a scriverlo: presidenti, allenatori e calciatori.

Nomi di importanti personalità sportive si sono imposti nel corso della storia milanista, dall’inglese Alfred Edwards, che due anni dopo la fondazione ha conquistato il primo “scudetto” rossonero a Silvio Berlusconi, il presidente che ha vinto di più.

Vittorie di immenso prestigio, ottenute in ogni parte del mondo testimoniano la forza e l’organizzazione di un gruppo senza eguali.

Una grande società si riconosce dalle strategie attuate e dalla scelta degli uomini-guida, tra i quali giocano un ruolo determinante gli allenatori; la storia dei successi del Milan è legata anche alle sue panchine.

Qui si sono seduti i più grandi tecnici del calcio italiano, come Gipo Viani, Nereo Rocco e Nils Liedholm, i maestri degli anni Sessanta, dai quali Arrigo Sacchi e Fabio Capello hanno raccolto l’eredità, basando la propria filosofia tattica e strategica su un calcio moderno, brillante e spettacolare.

Gift card 728x90

Negli anni della gestione Berlusconi, Sacchi e Capello hanno vinto e trionfato, regalando stupende emozioni. Con Sacchi, il Milan ha vinto in quattro stagioni uno scudetto, due Coppe dei Campioni, due Supercoppe Europee e due Coppe Intercontinentali consecutive; con Capello, quattro scudetti, una Supercoppa Europea e una Coppa dei Campioni, in cinque stagioni.

Negli anni più recenti, dopo lo scudetto conquistato alla sua prima stagione in rossonero da Alberto Zaccheroni e la breve parentesi del tecnico turco Fatih Terim, la guida della squadra è passata a Carlo Ancelotti: il gradito ritorno di uno degli “invincibili” nella grande famiglia rossonera.

Nella stagione 2009/10, al super titolato Mister Ancelotti è subentrato Leonardo, che per un anno ha ricoperto il ruolo di allenatore, dopo 13 anni già passati nel mondo Milan, prima da calciatore, poi da dirigente.

Il dopo Leonardo, vede guidare la formazione rossonera Massimiliano Allegri, che per la stagione 2010/2011 ha avuto a disposizione un team stellare grazie anche ai nuovi acquisti Ibrahimovic, Robinho di agosto 2010 e a Cassano, Van Bommel e Emanuelson di Gennaio 2011. Con questi innesti a completare la rosa rossonera, Mister Allegri conquista il 18° Scudetto e la 6a Supercoppa Italiana.

Dopo due stagioni e mezzo concluse tra un secondo e terzo posto in Serie A, nel gennaio del 2014 Massimiliano Allegri viene sostituito sulla panchina del Milan da Clarence Seedorf, ex campione rossonero, che ha guidato la squadra fino al termine della stagione 2013/14, posizionandola al 6^ posto in classifica.

Filippo Inzaghi, già nella storia dei trionfi rossoneri come calciatore e allenatore delle giovanili, si appresta a prendere il comando della Prima Squadra per la stagione 2014/15.
Fonte

Cover Image Banner 728 x 90

Print Friendly, PDF & Email

Fineco Bank banca diretta e broker online

FINECOFineco Bank è la prima banca diretta e il broker online n.1 in Italia.
Sono nati nel 1999 come broker online, oggi sono una banca diretta che offre tutti i servizi di banca, investimento e credito di una banca normale, ma con qualcosa in più.

Il servizio offerto da Fineco nasce dalla combinazione di tre ingredienti:
> Innovazione: cercano di offrire sempre i servizi più avanzati, di proporli in modo nuovo, di anticipare il cambiamento, anche a costo di mettere in discussione dei modelli prestabiliti.
> Efficienza: lavorano quotidianamente sui dettagli per rendere i loro processi più efficienti, cioè meno costosi, più rapidi, più comodi da usare: solo così possono avere dei prezzi bassi e una qualità molto alta.
> Specializzazione: progettano ogni loro servizio come se fosse l’unico che offrono, curando i dettagli, sviluppando costantemente esperienza, ragionando da super specialisti: così ogni loro servizio diventa speciale, per dare ai loro clienti sempre qualcosa di nuovo.

Fineco mette a disposizione la nuova carta gratuita multifunzione, con un solo PIN, per prelevare gratis presso gli ATM in tutta Italia ed effettuare acquisti con addebito immediato sul conto.
> Acquisti ovunque in Italia e all’estero anche contactless
> Acquisti online senza fee aggiuntive sui principali siti web per i tuoi viaggi (EasyJet, RyanAir, eDreams, Volagratis)
> Limiti e massimali personalizzabili da app e da web
> MaxiPrelievo fino a 3.000 € presso tutti gli ATM evoluti del Gruppo UniCredit
> MaxiAcquisto fino a 5.000 €

Fineco bank MobileCon le app mobile per smartphone e tablet è ancora più semplice portare Fineco sempre con te.
Bonifici, ricariche, saldo e movimenti, investimenti, ordini di Borsa e tantissimi altri servizi.
Tutto aggiornato in tempo reale, in massima sicurezza e senza costi aggiuntivi.

Con MoneyMap analizzi e risparmi
In pochi passi definisci il tuo budget e monitori i tuoi risparmi per capire dove, come e quanto spendi.
Il resto lo fa MoneyMap: raggruppa le tue spese in categorie automatiche o personalizzate e ti segnala quando spendi più del previsto.

Più trading, meno costi, 26 Borse mondiali e più di 50 cambi tra valute con quotazioni in real time.
Commissione fissa sui mercati Italia, Europa e USA. Con 10 eseguiti al mese, paghi meno di 10 euro per ordine che puoi abbattere fino a 2,95€ aumentando la tua operatività.

FINECO

Fineco Bank S.p.A. – Società appartenente al Gruppo Bancario UniCredit iscritto all’Albo dei Gruppi bancari n° 02008.1 – Sede legale 20131 Milano – P.zza Durante, 11 – Direzione Generale 42123 Reggio Emilia Via Rivoluzione d’Ottobre, 16 – Cod. ABI 3015.5 – P.Iva 12962340159 – Codice Fiscale e n. iscr. R.I. Milano 01392970404 – R.E.A. n. 1598155 – Aderente al Fondo Nazionale di Garanzia e al Fondo Interbancario di Tutela dei depositi. Fineco Bank è un marchio concesso in uso a Fineco Bank S.p.A.

Print Friendly, PDF & Email

Football Club Inter – Storia

maglia gara 2016-2017 300 x 250Il Football Club Internazionale Milano nacque presso il ristorante milanese L’Orologio la sera del 9 marzo 1908 con il nome di Foot-Ball Club Internazionale (solo nel 1967 verrà aggiunto Milano alla denominazione ufficiale, quando diventerà una S.p.A.) da una costola di 44 dirigenti dissidenti del preesistente Milan Football and Cricket Club, che aveva imposto il divieto di far arruolare altri calciatori stranieri a quelli già presenti nella rosa.

Gli stranieri erano per gran parte l’ossatura delle nuove società di calcio che stavano sorgendo e il fatto di non arruolarli parve essere irriconoscente verso di loro. Il pittore e socio fondatore Giorgio Muggiani scelse i colori che avrebbero rappresentato l’emblema della società: il nero e l’azzurro.
Quest’ultimo colore fu scelto perché all’epoca si usavano le matite a due colori, rosse da una parte e blu dall’altra quindi simbolicamente il blu era opposto al rosso. Il primo presidente fu Giovanni Paramithiotti, mentre il primo capitano Hernst Marktl, che tra l’altro era stato uno dei fondatori del Milan.

Nel 1910 l’Inter vinse il suo primo scudetto, cui seguirono delle stagioni deludenti. Con lo scoppio della prima guerra mondiale fu interrotta l’attività sportiva che riprese nel 1920; a tale anno risale il secondo successo nazionale dei nerazzurri, guidati da una commissione tecnica composta da Francesco Mauro e Nino Resegotti. A seguito della scissione tra FIGC e CCI, nella stagione 1921-1922 l’Inter si piazzò ultima nel proprio girone della CCI e doveva, per rimanere nella massima serie, disputare uno spareggio salvezza contro una squadra di Seconda Divisione.

Tuttavia, prima che lo spareggio si disputasse, due mesi dopo la fine del torneo, avvenne la riunificazione del campionato, avvenuta sulla base del Compromesso Colombo che, derogando alle regole prestabilite,
stabiliva degli spareggi incrociati tra squadre FIGC e squadre CCI. L’Inter riuscì a salvarsi battendo prima la cadetta S.C. Italia di Milano come stabilito dall’iniziale regolamento CCI (vinta dall’Inter a tavolino in quanto gli avversari non poterono schierare 11 giocatori, per motivi legati alla leva militare obbligatoria) e poi la Libertas Firenze.

Gift card 728x90

Con l’inizio del ventennio fascista l’Inter si trovò costretta a mutare il proprio nome per ragioni politiche; troppo poco italiano e soprattutto simile al nome della Terza Internazionale Comunista. Così nel 1928 l’Inter si unì all’Unione Sportiva Milanese e assunse la denominazione di Società Sportiva Ambrosiana, poi mutata nel 1931 (dopo la ricostituzione dell’U.S. Milanese come polisportiva) in Ambrosiana-Inter fino al 1945.

La squadra vinse, sotto la guida tecnica di Árpád Weisz, nel 1930, con due giornate d’anticipo, il primo campionato di Serie A disputato a girone unico, successo questo impreziosito dalle 31 reti segnate da Meazza (capocannoniere stagionale). Il quarto tricolore venne conquistato nel 1938 con Armando Castellazzi in panchina e Meazza per la terza volta nella sua carriera si confermò miglior realizzatore della competizione (precedentemente anche nell’annata 1935-1936).
L’anno successivo l’Ambrosiana, guidata da Tony Cargnelli, vinse la sua prima Coppa Italia sconfiggendo in finale il Novara. Dopo un solo anno di digiuno, i milanesi tornarono a conquistare lo scudetto, il quinto titolo della storia nerazzurra.

Nel 1942, nel pieno del secondo conflitto mondiale, Carlo Masseroni fu nominato presidente, carica che avrebbe ricoperto per 13 anni. Fu lui ad annunciare, giovedì 27 ottobre 1945, che «l’Ambrosiana sarebbe tornata a chiamarsi solo Internazionale».

Tornata alla sua antica denominazione, la squadra non andò oltre il secondo posto nel 1948-1949, la stagione della tragedia di Superga, dietro al cosiddetto Grande Torino. Ci vollero tredici anni prima che il club fosse di nuovo in grado di aggiudicarsi lo scudetto; nel 1952-1953 e nel 1953-1954 sotto la guida di Alfredo Foni.

Nel 1955 ascese alla presidenza Angelo Moratti. Dopo alcuni anni di assestamento, una finale di Coppa Italia nel 1959 e molti allenatori cambiati, giunse da Barcellona a Milano il mago Helenio Herrera. Fu l’inizio dell’era della Grande Inter, vincitrice di tre scudetti (nel 1963, 1965 e 1966), due Coppe dei Campioni e due Coppe Intercontinentali.

Gift card 728x90

La prima Coppa dei Campioni i nerazzurri la conquistarono nella finale contro il Real Madrid, già vincente cinque volte consecutive in tale competizione, mentre la seconda fu messa in bacheca dopo il successo sul Benfica al Meazza.

Nel 1967 cambiò definitivamente denominazione in Football Club Internazionale Milano.

Il 1968 segnò la fine di un ciclo, con l’abbandono di Moratti e di Herrera. La presidenza passò a Ivanoe Fraizzoli, sotto la cui guida il club tornò a vincere lo scudetto nel 1971, con Giovanni Invernizzi in panchina subentrato a metà stagione (unica squadra italiana a vincere il tricolore con un allenatore subentrato) e con Boninsegna capocannoniere. Ingaggiato nel 1977 l’allenatore Eugenio Bersellini, detto il sergente di ferro, nel 1978 l’Inter rivinse dopo trentanove anni la Coppa Italia, sconfiggendo in finale il Napoli.

La stagione 1979-1980, caratterizzata dallo scandalo del Totonero, che coinvolse il mondo del calcio (e non solo) e che spedì in Serie B il Milan e la Lazio, si concluse con la vittoria del dodicesimo scudetto. Nel 1982 i nerazzurri si aggiudicarono nuovamente la Coppa Italia dopo aver sconfitto nella doppia finale il Torino. Fu il terzo successo per l’Inter nella competizione.

Nel 1984 divenne presidente Ernesto Pellegrini. Nel 1989 il nuovo allenatore Giovanni Trapattoni condusse la squadra al suo tredicesimo scudetto, detto scudetto dei record. I nerazzurri, infatti, ottennero 58 punti con i 2 assegnati per ciascuna vittoria, una quota mai raggiunta da nessun’altra squadra.

Nel novembre del 1989 la bacheca della Beneamata accolse la prima Supercoppa italiana, conquistata contro la Sampdoria.[22] Gli anni 1990 portarono gloria all’Inter solo in campo europeo. Alle deludenti prestazioni in campionato, infatti, fecero da contraltare i tre successi in Coppa UEFA in quattro finali disputate, vinte contro la Roma nel 1991, contro il Salisburgo nel 1994 e contro la Lazio nel 1998.

Nel febbraio del 1995 i Moratti tornarono al timone della società, che venne acquistata da Massimo, figlio di Angelo. La fine del millennio fu avara di soddisfazioni, eccezion fatta per la Coppa UEFA vinta nel 1998.

Gift card 728x90

Nel 2004 l’arrivo in panchina di Roberto Mancini aprì un ciclo di vittorie. Risalgono alla gestione dell’allenatore jesino la conquista di due Coppe Italia (su quattro finali tutte contro la Roma), due Supercoppe italiane (contro Juventus e ancora Roma) ma soprattutto tre scudetti. Il primo tricolore arrivò al termine della stagione 2005-2006, in seguito alle sentenze emesse dalla giustizia sportiva nell’ambito di Calciopoli.

Nel 2007 la squadra si aggiudicò un nuovo scudetto dei record, conquistato dopo diciotto anni sul campo con cinque giornate d’anticipo al termine di un campionato dominato, in cui la squadra subì una sola sconfitta contro la Roma, ai cui danni è stata vinta a inizio stagione la Supercoppa italiana ma che poi avrebbe battuto i nerazzurri nella finale di Coppa Italia. La stagione del centenario si aprì con la sconfitta in Supercoppa di lega, ma si chiuse con un nuovo scudetto, il sedicesimo, e un’altra finale
persa di Coppa Italia.

Nel 2008 giunse sulla panchina dell’Inter José Mourinho, che condusse la squadra alla vittoria della Supercoppa italiana ancora contro la Roma
(questa volta ai rigori) e al diciassettesimo scudetto, il quarto consecutivo; successo che consentì ai nerazzurri di raggiungere il Milan nell’albo d’oro
del campionato italiano. All’inizio della stagione 2009-2010 la squadra nerazzurra perde la sfida contro la Lazio in Supercoppa italiana.

Il prosieguo della stessa vide l’Inter conquistare il suo diciottesimo scudetto, la sua sesta Coppa Italia ma soprattutto, contro il Bayern Monaco al Santiago Bernabéu di Madrid, la sua terza Coppa dei Campioni, la prima da quando ha mutato il proprio nome in Champions League, realizzando così il treble mai riuscito a nessun’altra squadra italiana. A fine maggio, il tecnico portoghese lasciò l’Inter.

A succedergli fu Rafael Benítez, il quale, dopo aver conquistato la Supercoppa italiana, la Coppa del mondo per club e aver perso la Supercoppa UEFA,  lasciò il club milanese il dicembre dello stesso anno. Al tecnico madrileno subentrò il brasiliano Leonardo, con il quale i nerazzurri vinsero la settima Coppa Italia nella finale contro il Palermo.

Il 15 novembre 2013, dopo mesi di trattative, viene indetta un’assemblea dei soci straordinaria per ratificare il passaggio del 70% del pacchetto azionario del club da Massimo Moratti alla International Sports Capital (ISC), società indonesiana posseduta da Erick Thohir, Rosan Roeslani e Handy Soetedjo.
Nella stessa occasione viene approvata la nomina a presidente di Thohir, che diviene così il primo massimo dirigente straniero della storia nerazzurra.
Tuttavia la nuova proprietà non è in grado di imprimere una svolta decisa a livello sportivo, risollevando il club da una crisi di risultati nata al tramonto della precedente gestione societaria e sostanzialmente proseguita nelle stagioni successive.

Il 28 giugno 2016 il gruppo cinese Suning Holdings Group, di proprietà dell’imprenditore Zhang Jindong, acquista il 68,55% dell’Inter, divenendo così l’azionista di maggioranza del club nerazzurro. Thohir rimane presidente e azionista con il 31,05%, mentre il restante pacchetto dello 0,4% è suddiviso tra i piccoli azionisti (0,03%) e la Pirelli (0,37%). Massimo Moratti esce così ufficialmente di scena dall’Inter dopo 21 anni.
Fonte

Gift card 728x90

Print Friendly, PDF & Email

Euronics – Gruppo leader

Euronics Italia, gruppo leader nella distribuzione di elettrodomestici ed elettronica di consumo, nasce nel 1999 come evoluzione dello storico marchio GET, costituito nel 1972 da un importante gruppo di rivenditori del settore. Imprenditori che, nel proprio ambito territoriale, hanno raggiunto posizioni di leadership per fatturato e copertura distributiva.

Euronics 250x250_20110427_5.gifSono gli anni della grande espansione dei consumi di elettrodomestici, dei televisori a colori e dei sistemi hi-fi. Si assiste quindi a un boom della domanda di prodotti ad alto contenuto tecnologico e cresce di importanza il ruolo del rivenditore specializzato quale indispensabile interfaccia tra industria e consumatore.
In oltre vent’anni il Gruppo si sviluppa con l’inserimento di nuovi Soci, facendo leva, soprattutto, sull’insegna locale di ciascuno di essi. L’evoluzione dei mercati, la crescita della dinamica competitiva e l’internazionalizzazione del business, rendono evidente la necessità di costituire un Gruppo Europeo. A tal fine il Gruppo GET si è fatto promotore di EURONICS INTERNATIONAL, un’organizzazione presente oggi in tutta Europa con oltre 11.500 punti vendita.
L’adozione dell’insegna Euronics in Italia segna un nuovo modo di concepire il retailing di elettrodomestici ed elettronica di consumo: la distribuzione da canale “neutro” diviene così protagonista del processo di marketing sviluppando un dialogo diretto con il suo cliente.
Assume dunque un ruolo fondamentale la comunicazione: Euronics Italia, con crescenti investimenti sui principali media nazionali e locali, rafforza la marca e sviluppa un’intensa attività promozionale. Grazie alle attività di marketing, allo sviluppo della Rete di Vendita ed al presidio delle nuove tecnologie, Euronics è oggi un assoluto protagonista del mercato Italiano.

Il sistema

Euronics Italia è una società di capitali (SpA) che ha per scopo la definizione della politica commerciale nei confronti dei Fornitori e dei Soci, l’erogazione di servizi a sostegno delle attività locali e la valorizzazione del marchio con campagne di comunicazione rivolte al consumatore. Ogni Socio partecipa al capitale di Euronics Italia in ragione della cifra d’affari espressa dalla sua azienda con i fornitori convenzionati. Il Consiglio di Amministrazione definisce le strategie del Gruppo.

La missione

Promuovere lo sviluppo e il knowhow delle Aziende Socie operanti nel Retailing degli elettrodomestici ed elettronica di consumo, sviluppando sinergie organizzative e di marketing. Rinforzare la marca-insegna Euronics quale espressione della comune Retail Offer.

I numeri

Un’organizzazione che trae energia dalla spinta imprenditoriale di 25 Soci forti di tradizione, esperienza e competenza. Con la sua Rete di Punti Vendita Euronics Italia assicura una copertura capillare del territorio nazionale.

12 Soci
1.800 Mil./Euro fatturato 2015
242 Punti Vendita Euronics + 35 Euronics City
347.000 mq. di superficie totale dei Punti Vendita Euronics
1.450 mq. di superficie media
161 Punti Vendita Euronics Point
Oltre 5000 Dipendenti

Print Friendly, PDF & Email

Edison luce e gas la nuova energia giovane

Edison scopri Zero Sorprese su luce e gasCon le nuove offerte Edison Energia risparmiare sulle bollette di Luce e Gas è ancora più semplice. È sufficiente scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze tra Sconto Sicuro, Prezzo Fisso e Zero Canone e, in pochi istanti e senza costi, cambi il tuo vecchio fornitore e attivi l’offerta a misura per voi.

Edison con 41,8 miliardi di kWh prodotti nel 2010 ed una quota di produzione pari al 14,6% della produzione nazionale è il secondo operatore italiano del settore.
Edison dispone di un parco impianti di oltre 12,5 GW tra i più moderni in Italia, di cui oltre 9 GW a ciclo combinato a cogenerazione alimentato a gas naturale (CCGT), la più efficiente tecnologia disponibile ad oggi.

Una storia lunga più di 125 anni infatti è la più antica società dell’energia in Italia, un’azienda attiva da sempre nella produzione e commercializzazione di energia elettrica e gas naturale.

Dal 1999, l’Azienda si è resa protagonista del mercato elettrico in fase di liberalizzazione, contribuendo, in collaborazione con le Associazioni Industriali e di Categoria, a far nascere i primi consorzi di acquisto di energia elettrica.

Edison Rimborso Canone TV

Edison Energia Spa – Foro Buonaparte 31, 20121 Milano – Partita IVA 08526440154 – Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano 1229342 Società a socio unico soggetta all’attività di direzione e coordinamento di Edison Spa.

Nel 1999 è nata la Fondazione Edison che intende promuovere la ricerca scientifica e lo studio di aspetti socioeconomici, culturali e civili che riguardano i sistemi produttivi locali. Una particolare attenzione viene dedicata ai rapporti tra piccole e grandi imprese, tra comunità e sviluppo del territorio anche in relazione ai fenomeni di internazionalizzazione.

Edison Rimborso Canone TV
La Fondazione promuove studi, ricerche, pubblicazioni ed eventi in maniera autonoma e in collaborazione con realtà esterne. Si propone inoltre di catalizzare intorno ai suoi programmi i contributi di università, centri studi di imprese grandi e piccole, enti e istituti di ricerca, altre importanti associazioni e fondazioni nonchè singoli cittadini, che si occupano dei problemi dei sistemi locali.

Print Friendly, PDF & Email

Azienda Goldenpoint – Il tuo Shop online

Leggings GoldenpointLa catena Goldenpoint vanta dal 2001, 800 punti vendita in Italia ed Europa e in prestigiose località.
Un formidabile sviluppo reso possibile da un mix congiunto di fattori di successo. La grande varietà in assortimento di calze e collant, intimo e moda mare, resa possibile grazie alla continua ricerca ed al lavoro dello staff stilistico e creativo.

La presenza di marche prestigiose sinonimo e garanzia della migliore qualità; il negozio, progettato da un team di architetti con grande conoscenza del settore, che risulta nuovo, moderno con un’atmosfera dinamica, colorata, allegra ed accogliente.

I negozi Goldenpoint sono studiati su misura con un’immagine forte, coerente e riconoscibile: il naturale punto di visibilità di un gruppo leader.
Grandi assortimenti delle migliori marche di calzetteria, intimo e moda mare, importanti investimenti in comunicazione sui mezzi più autorevoli, punti vendita con efficaci soluzioni di layout e di visual merchandising, completa assistenza in tutte le fasi ed un attento servizio di riassortimento, sono i punti di forza del progetto franchising di Goldenpoint.

Shop online Goldenpoint

Le collezioni Goldenpoint sono caratterizzate da marche conosciute ed apprezzate dalla consumatrice, quali Golden Lady, SiSi, Philippe Matignon e Hue… Marche leader, fashion e trendy che soddisfano le esigenze di tutte le consumatrici.

Dai collant per la donna e per le bambine, ai capi underwear e corsetteria, alle calze da uomo, fino alle numerose collezioni mare, le proposte Goldenpoint sono sempre originali, fantasiose ed accattivanti.
Tantissime proposte che si rinnovano ogni settimana per creare uno stile unico ed esclusivo.

In altre parole: innovazione, ricerca, cura riservata ai dettagli e stile sono le parole d’ordine del mondo Goldenpoint.

Shop online Goldenpoint

Promozione In corso

– Arriva l’inverno ed è il momento di fare scorta di caldi e morbidi collant    coprenti: non perdere l’occasione e acquistane 2 paia a soli 14.99€!
– I migliori collant velati firmati Philippe Matignon ad un prezzo speciale:
3 paia a soli 14.99€
– Acquista 5 articoli con lo stesso prezzo, il quinto è GRATIS
– I pantacollant classici più amati dalle clienti ad un prezzo eccezionale:
2 paia a 29,99 € al posto di 39,98 €

Print Friendly, PDF & Email